Oggi ti scrivo per raccontarti un’esperienza bellissima che ho vissuto pochi giorni fa con Francesco… se sei a Milano con fidanzato o amici è il posto perfetto per un aperitivo di qualità… siamo stati davvero bene e non vediamo l’ora di replicare! Ma partiamo con ordine… sicuramente sai che Berlucchi ha aperto il Berlucchi Franciacorta Lounge al terzo piano de Il Mercato del Duomo con accesso a lato della Galleria Vittorio Emanuele… beh innanzi tutto un grazie di cuore a Francesca di Berlucchi per avermi invitata! Proprio ora sto ascoltando questa anteprima… e non vedo l’ora di andare con la dolce metà al Blue Note di Milano ad ascoltare il lancio del loro primo disco! Io sono assolutamente negata per la musica… ma l’adoro… e loro sono davvero in gamba: sono Deborah Falanga e Rossella Cazzaniga, in arte Deb & Rose! Ascoltate e guardate questo video… è irresistibile! (Io lo ascolto praticamente tutti i giorni e non vedo l’ora di sentire il CD)

E adesso… ti consiglio di far partire il video mentre leggi l’articolo per vivere davvero la mia #BerlucchiFranciacortaExperience!

Non avevo mai sentito Deb & Rose… quindi sono ancora più felice di averle “scoperte” al Berlucchi Franciacorta Lounge di Milano. Ma partiamo con il racconto…

Deb & Rose suonavano tra le 19 e le 22, alle 19:30 parcheggiamo al Diaz dietro Palazzo Reale… a proposito, se devi andare in centro a Milano te lo consiglio: non costa più degli altri parcheggi e parcheggi praticamente di fianco al Duomo! Noi abbiamo speso 9 € per 3 ore… se ti sembra caro ti dico che un parcheggio nel burundi vicino alla Camera di Commercio di Brescia che non è nemmeno lontanamente vicino al centro di Brescia ieri l’ho pagato uguale… ho sempre sentito di gente scoraggiata a frequentare i locali del centro di Milano a causa del parcheggio, quindi sono felicissima di segnalarti questa validissima alternativa!

milano-piazza-duomo-natale-sera

Arrivati in Piazza Duomo confesso: ci avranno pure scritto #BellaMilano… ma l’albero di Natale è di una tristezza unica! Ho sentito tante volte i Ravennati lamentarsi dell’albero pendente di Piazza del Popolo… quello di Milano è dritto, ma è davvero “misero”. Però hanno ragione: Piazza del Duomo a Milano nel periodo di Natale è davvero bellissima! Hanno illuminato la Galleria Vittorio Emanuele in modo davvero splendido, un tripudio di lucine azzurre…

milano-galleria-vittorio-emanuele-natale-negozi

Ti mostro il centro della Galleria Vittorio Emanuele dove, in particolare, anche il mio fidanzato è molto bello con la sua shopper Berlucchi di fianco all’albero di Natale di Swarovski che è a dir poco stupendo!!! (Dovevano chiedere a Swarovski di fare l’albero in Piazza Duomo…)

galleria-vittorio-emanuele-milano-natale

Ma veniamo a noi! Arriviamo davanti a “Il Mercato del Duomo” che non è assolutamente un mercato come il nome può lasciar pensare (mi dispiace ma penso sia stata una decisione di naming piuttosto infelice… tutti abbiamo nell’immaginario nella parola mercato un insieme piuttosto caotico di bancarelle economiche che nulla hanno a vedere con l’eleganza del Jazz o della Franciacorta… ma non è certo colpa di Berlucchi questa! Il Franciacorta Lounge si trova al terzo piano… hanno fatto davvero un bel lavoro con le decorazioni e l’albero sospeso è stupendo. Ci sono comodissime scale mobili per raggiungerlo!

berlucchi-franciacorta-lounge-milano-1

Arrivati all’ingresso una bellissima Hostess ci accoglie… e ci guida da Piera Alberta, Responsabile Marketing di Berlucchi e da Andrea Bassi, CEO & Marketing Director di Listen Agency, che si occupa del lancio del Berlucchi Franciacorta Lounge e che ci hanno accolto con un brindisi. E, incredibile, non ha origini romagnole ma longobarde/pugliesi! Per noi romagnoli, che 2 su 3 ci chiamiamo Bassi di cognome (l’altro sicuramente si chiama Montanari), è quasi impensabile esistano Bassi in Puglia! Quello che più mi ha trasmesso è l’amore per la qualità proposta dal Berlucchi Franciacorta Lounge… e ti dirò… io che ne ho provato l’esperienza ti dico che ne vale davvero la pena. Non mi soffermo qui su un’opinione sul Berlucchi ’61 Brut e Rosé che ho bevuto, che se devo definire a bruciapelo direi piacevoli ed alla giusta temperatura, ma voglio sottolineare la preparazione e il servizio sono di una cura maniacale. In particolare il cameriere mi è piaciuto tantissimo: attento al dettaglio quanto al contatto umano, ha dato un valore aggiunto alla serata. Abbiamo provato due degustazioni diverse, io la Selezione Berlucchi ’61 Rosé, calice in abbinamento ad un trittico composto da polpo e patate, caponatina e trota affumicata. Caponatina deliziosa, trota di qualità pregiata, polpo tenerissimo… peccato per le patate che andavano un pelino più cotte e le avrei completate con un olio extravergine d’oliva pregiato e magari un sale Maldon… ma sono dettagli! Francesco ha provato una Selezione Berlucchi ’61 Satén, calice in abbinamento ad un trittico composto da Crudo di Parma 15 mesi, Parmigiano Reggiano 20 mesi e olive “Bella di Cerignola”. Quel prosciutto è stato indimenticabile… perfetto al taglio, una scioglievolezza unica… tanto che ne abbiamo ordinato ancora!

berlucchi-franciacorta-lounge-milano-piazza-duomo

Il parmigiano anche di qualità, tenero, fragrante ed aromatico… le olive invece le ho trovate buone ma non all’altezza del prosciutto o del parmigiano… da migliorare! Queste due selezioni sono proposte ad un prezzo di 19 € l’una, un prezzo più che competitivo in Piazza Duomo a Milano (ricordo che proprio nei pressi de Il Mercato del Duomo ci sono per lo più posti scadenti spenna turisti…) Insomma, 19 € sono secondo me il prezzo perfetto per un aperitivo curatissimo, con un servizio attento, musica di altissima qualità… e acqua, pane e focaccia caldi in accompagnamento. Ti posto un particolare del prosciutto di parma 15 mesi perché davvero credo si intuisca già qui l’eccezionale pregio… a me fa venire proprio l’acquolina in bocca 😉

prosciutto-crudo-parma-15-mesi

Insomma… io e Francesco abbiamo deciso di tornarci presto! Abbiamo visto passare la burrata… e delle selezioni di formaggio da sbavare… quindi la prossima volta che capito a Milano per lavoro… mi fermerò, magari con qualche cliente: sicuramente un posto da fare bella figura per un incontro aziendale, ma ancora migliore da passarci con la tua persona speciale!

Da quanto ho sentito… parecchio bolle in pentola per il nuovo anno in termini musicali e non solo… ma io dico, Berlucchi non può aprire un Franciacorta Lounge anche a Lovere? Ci sarei spesso, sarebbe perfetto vivere tra un Franciacorta ed un pannoso e saporitissimo gelato del Bar Centrale (posto apparentemente super turistico… ma in realtà ti fanno coppe gelato fantastiche, e il gelato sul cono da passeggio è ancora migliore! 2 € per un angolo di paradiso, ed è anche abbondante! Ri-slurp!) Pensateci! 😀 😀

berlucchi-franciacorta-lounge-milano-calici-metodo-classico

L’ultimo complimento va al geniale packaging dei bicchieri che ci hanno gentilmente omaggiato. Dalla linea elegante, sono incastonati come gioielli in una scatolina preziosa dai toni Tiffany. Questo li rende il regalo perfetto per tutti i #winelover! Questa è comunicazione, questo è sapere vendere il prodotto! Per me che mi occupo di wine marketing, è un piacere vedere ogni cosa firmata e curata nel dettaglio… quindi un applauso professionale a Berlucchi, bravi come sempre a fare brand e a valorizzare un prodotto che merita nella forma quanto nel contenuto. Il Berlucchi Franciacorta Lounge è esattamente questo.

A presto e in bocca al lupo,

Chiara

Parlano di Berlucchi:

Shares
Share This

Ti piace mangiare e bere bene?

Unisciti ad oltre 5600 #winelover per ricevere GRATIS:

1. Tutti i nuovi articoli in anteprima;

2. Report PDF gratuiti per aspiranti sommelier ed aziende vinicole;

3. Sconti per eventi, bottiglie e servizi a tema vino!

Complimenti, ti sei iscritto con successo. Riceverai tra pochissimo la mail di Benvenuto! Dalla ricezione di queste due mail inizierai a ricevere la normale Newsletter settimanale che invio a tutti i winelovers ogni lunedì! ;-)