Ieri sono stata una vera maga perché sono riuscita a conciliare 4 cose in 4 ore (non mi capita mai), e l’ultima delle 4 mi è piaciuta così tanto che ho deciso di condividertela, volante, in questo articolo. Ero in zona Brescia per lavoro, così ho deciso di andare a provare Zushi Japanese Restaurant che era ad appena 5 km da dove mi trovavo. Chi mi conosce sa che ho una vera e propria malattia per il Giappone praticamente da sempre: Banana Yoshimoto, Habenaria Radiata OrchidHaikara-san ga Tōru, Tokyo e, naturalmente, il Sushi.

Zushi Japanese Restaurant nasce nel 2006 a Verona grazie alla passione per il sushi e il Giappone dell’imprenditore Cristiano Gaifa. Di fatto è una catena di ristoranti fusion, che definirei giapponesi con un tocco italiano. Il format ha un taglio internazionale e lo si vede in ogni dettaglio, dal design degli ambienti allo stile del personale e mixa il Made in Italy alla Japanese Culture con sviluppi digitali all’avanguardia.

Per deformazione personale (sono pur sempre una web designer), la prima cosa che ho fatto è stato guardare il sito web (anche per capire come raggiungerlo in macchina… per fortuna in quello di Brescia c’è il parcheggio davanti e non è in zona traffico limitato!) e sbirciare il menu. Ho visto che si può scegliere tra la formula dine in (ristorante), take away (ordini e porti via) e delivery (consegna a domicilio). Bello, non è che aprite una succursale a Castro, vero? 😀 Insomma prima di arrivare avevo già scelto cosa mangiare:

  • Sushi singolo: Sake (salmone) e avocado (45 kcal)
  • Sushi singolo: Ikura (uova di salmone) (52 kcal)
  • Bignè di sushi: Zushi Bignè (gamberi rossi di Sicilia, burrata, uova di aringa affumicata, zucchina) (63 kcal)
  • Bignè di sushi: Suzuki Bignè (Tartare di branzino, olio al tartufo, tobikko, guacamole) (58 kcal)
  • Bignè di sushi: Ikura Bignè (Tartare di salmone, uovo di quaglia, salsa Teriyaki, ikura) (60 kcal) x 2 pezzi
  • Temaki: Sake Temaki (Salmone, philadelphia, avocado) (136 kcal)
  • Temaki: Safado Temaki (Tartare di salmone,lattuga,erba cipollina,mayo,mandorle) (142 kcal)

Insomma, con (sole?) 616 kcal mi è passata la fame… (il vino non si conta nelle calorie giornaliere, vero? oppure sono davvero spacciata!!). Questa cosa di mettere le calorie di fianco ad ogni bocconcino di sushi del menu mi è piaciuta tantissimo… cioè io sono (più o meno) a dieta e così mi rendo conto di quanto mangio/sforo! C’è da dire che il sushi è un cibo relativamente light e anche sostanzioso perché grazie al riso riempie! E in un periodo storico dove il sovrappeso è un problema reale trovo la trovo una bellissima (e salutare) idea! In realtà di bignè di sushi al salmone e uovo di quaglia ne avevo ordinato solo uno, ma mi è piaciuto così tanto che ne ho chiesto un altro al cameriere perché volevo finire la cena con quello! Devo dire che questo bocconcino di sushi è stata un’esperienza mistica, quindi complimenti al  Sushi Chef Jose Louis Rojas per averlo ideato!

zushi

Insomma, questo Zushi Japanese Restaurant di Brescia mi è piaciuto molto: il pesce ha una buona qualità, il sushi è preparato al momento e le alghe non sono mollicce, gli abbinamenti sono deliziosi, il locale è accattivante e la carta dei vini è limitata ma abbastanza interessante. I prezzi sono giusti rispetto alla qualità del cibo servito: i bocconcini hanno un prezzo variabile tra i 2 € e i 6 €, poi ci sono i piatti con più pezzi che costano entro le 14 €. Sicuramente è un’alternativa di qualità e sicura ai fast food all can you eat cinesi mascherati da giapponesi che hanno invaso la nostra penisola! Personalmente non vi viene da farvi 2 domandine su cosa state mangiando quando con 15/20 € potete ordinare tutto il menu in quantità industriale?

Ti consiglio di visitare il loro sito web e vedere se c’è un ristorante Zushi anche nella tua città… ne stanno aprendo uno dietro l’altro!

Ho abbinato il Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry Millesimato di Bortolomiol che con il suo naso di pera, acacia e il suo residuo zuccherino esalta la salinità e l’aromaticità del Sushi in maniera eccellente. Un ottimo prosecco, da prendere in considerazione anche nella mia Guida Vini Spumanti 500 bolle in 500 😉

A presto,

Chiara

<img src=”https://buzzoole.com/track-img.php?code=NXLDW21C3SA19YVUJX0L” alt=”Buzzoole” />

Shares
Share This

Ti piace mangiare e bere bene?

Unisciti ad oltre 5600 #winelover per ricevere GRATIS:

1. Tutti i nuovi articoli in anteprima;

2. Report PDF gratuiti per aspiranti sommelier ed aziende vinicole;

3. Sconti per eventi, bottiglie e servizi a tema vino!

Complimenti, ti sei iscritto con successo. Riceverai tra pochissimo la mail di Benvenuto! Dalla ricezione di queste due mail inizierai a ricevere la normale Newsletter settimanale che invio a tutti i winelovers ogni lunedì! ;-)