Seleziona una pagina
In offerta!

Cammeo anello: un gioiello DiVino da Torre del Greco

 149,00 IVA inclusa!

 

  • Cammeo vero (circa 2 cm) in conchiglia corniola elaborato con la tradizionale lavorazione a bulino di Torre del Greco
  • Montatura in Argento 925 rodiato (non scurisce) con regolazione a scomparsa (visibile in foto)
  • Opera d’arte realizzata dal maestro Domenico Accusato. Ogni cammeo, pur riproducendo fedelmente il mio disegno originale, è diverso dall’altro, vanto della sua lavorazione artigianale e della diversa conchiglia da cui è ricavato.
  • La scatola, in cartone vino bianco con marchio vino rosso e certificazione FSC®, contiene residui di prodotti organici (sottoprodotti della lavorazione del mais) che sostituiscono il 15% della pasta di legno. La colla è a base acquosa. Contiene il certificato d’opera artistica e il certificato di garanzia.
  • Spedizione in 2-3 settimane. Ogni Cammeo è creato appositamente per il cliente al momento dell’ordine.
Categoria:

Il Cammeo DiVino è un calice la cui pancia è formata da un pesce, a sottolineare il legame indissolubile tra il vino e il cibo, incorniciato in una corona di alloro che culmina in un tocco. Ho disegnato questo anello cammeo per i sommelier che sentono nel loro cuore di acquisire, scambiare e condividere la loro conoscenza del vino e del cibo. Ho chiesto al Maestro Domenico Accusato di realizzare queste piccole opere d'arte da indossare, simboli di appartenenza unici e preziosi a quello straordinario Grand Tour che contraddistingue la nostra vita. Sì, perchè noi Sommelier siamo mossi da una sete di sapere che ci chiede di leggere, studiare, degustare, vivere esperienze di vendemmia e di cantina, incontrare figure chiave.

Hai mai sentito qualcuno dirti “parto per il Grand Tour”? Ci fu un tempo in cui gli aristocratici partivano per un viaggio che era considerato più una missione che solo turismo. L’obiettivo del Grand Tour era conoscere. Conoscere la storia, l’arte e la politica studiando la lingua, comprando opere d’arte, visitando le rovine e godendosi la “dolce vita” del luogo. Le mete preferite? Ovviamente Italia e Francia. Le tappe più importanti erano Venezia, Roma, Napoli e Taormina. Ci si “perdeva” dalle ville palladiane alle rovine romane, dal neoclassico napoletano al barocco siciliano.

Uno dei momenti più importanti del Grand Tour era farsi fare un ritratto da un importante pittore e incisore dell’epoca come Canaletto. Naturalmente farsi fare il ritratto su un oggetto piccolo come il cammeo era assai più comodo che far viaggiare una tela di dimensioni maggiori. Allo stesso modo – quando comprare opere d’arte non era possibile – un cammeo che le raffigurava era il souvenir perfetto!

Il cammeo è un gioiello realizzato attraverso l’incisione di una pietra, una conchiglia o un altro materiale stratificato che permette di isolare la figura in rilievo. La lavorazione del cammeo ha raggiunto l’apice nel Rinascimento grazie alla famiglia Medici. Nel linguaggio cinematografico il cammeo è la partecipazione speciale di un personaggio famoso o importante nel ruolo di attore non protagonista. E non è proprio questo il ruolo del Sommelier? Come scrisse Eric Asimov sul New York Times a novembre 2012: «Consideratelo come un sorridente ambasciatore del vino, che porta una lista di vini da cui poter trarre un potenziale piacere». Noi Sommelier siamo il cammeo dei momenti più importanti delle persone che serviamo e questo ci rende davvero felici.

Il Maestro, l'artista, l'uomo

Domenico Accusato scopre il suo talento per l’incisione a cammeo in tenera età, conseguendo il diploma d’arte presso la gloriosa Scuola di Torre del Greco nel 1992. Frequenta il triennio della facoltà di Architettura, ma la passione irrefrenabile per la scultura a bassorilievo lo porta ben presto ad impugnare senza sosta il bulino alla stecca con il quale, tra polvere di conchiglie e studi classici, si afferma come firma in ascesa del Cammeo.

“Sto ancora imparando” è la citazione che più si addice alla sua personale incisione, sempre alla ricerca di nuovi spunti e ricerche. Il Giappone lo riceve da anni e anni quale ambasciatore culturale del Cammeo di Torre del Greco, per la sua presenza costante in mostre e dimostrazioni dinamiche della lavorazione a bulino del cammeo. Hong Kong, Pechino, Shanghai, in Oriente le tappe consuete dei viaggi del maestro che di anno in anno consolida la sua missione culturale di portare il Cammeo di Torre del Greco nel mondo.

Cammeo DiVino: l'antica tecnica a bulino

Ancora oggi il Maestro Domenico Accusato effettua artigianalmente la lavorazione del cammeo. La prima fase consiste nella scelta della conchiglia adatta all'incisione, (ho scelto la corniola per il suo colore tendente al rosso aranciato per creare il contrasto vino bianco-vino rosso). Successivamente esegue la scoppatura, ovvero il taglio della parte più convessa della conchiglia, la "coppa". Poi segna e sagoma il pezzo tagliato: all'interno della coppa si tracciano i contorni dei cammei che si vogliono ricavare e si eliminano, tagliandole, le parti superflue. Infine esegue l'aggarbatura, che consiste nel dare al pezzo la forma voluta (in genere ovale o tonda) utilizzando una mola speciale. A questo punto il maestro fissa su un fuso di legno con mastice caldo composto da pece greca, cera e scagliola i pezzi ottenuti. Quindi esegue la scrostatura cioè l'abrasione della parte più esterna della conchiglia in modo da lasciare in superficie lo strato chiaro da incidere e disegna sulla superficie il soggetto da riprodurre.

Cammeo di Torre del Greco: un gioiello unico

Torre del Greco è la capitale mondiale del Cammeo su conchiglia. L’arte della lavorazione del cammeo si sviluppò a Napoli nella zona di Torre del Greco insieme a quella del corallo, grazie agli scambi commerciali provenienti dall’Africa e dall’America centrale. Torre del Greco ha raggiunto l’apice del successo grazie proprio a ai suoi artigiani, tanto che, nel 1876, venne istituita la Scuola d’Incisione sul Corallo e di Disegno artistico industriale, trasformando la cittadina torrese in uno dei poli per la lavorazione del corallo e delle conchiglie più importanti al mondo. Ancora oggi la scuola torrese , ora Liceo Artistico F. Degni  detiene il primato per le più avanzate tecniche di  lavorazione del cammeo e del corallo e per la pregevolezza dei manufatti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

perlage suite logo
error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com