Seleziona una pagina

In questa domenica assolata voglio segnalarti il bando per i contributi dell’OCM vino 2022 che, se sei una cantina vitivinicola o un consorzio, forse può interessarti. Con questo articolo voglio spiegarti con parole semplici il bando che puoi trovare sul sito web del Mipaaf.

.

OCM vino 2022: i contributi cosa finanziano?

  • Pubbliche relazioni, promozione e pubblicità;
  • Partecipazioni a manifestazioni, fiere ed esposizioni di rilevanza internazionale;
  • Campagne di informazione sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione realizzate sui vini a DO e/o IG unitamente ai vini varietali, ai vini spumanti di qualità o ai vini spumanti di qualità aromatici della Regione nella quale ha la sede operativa chi chiede il contributo.
  • L’importo minimo del progetto finanziabile deve essere pari a 50.000 € per singolo mercato se costruisci un progetto su più mercati o a 100.000 € per un solo mercato se il tuo progetto riguarda un solo mercato. Ad esempio è ammissibile fare un progetto che riguarda il mercato tedesco, il mercato cinese e il mercato giapponese dove chiedi 50.000 € per il mercato tedesco, 70.000 € per il mercato cinese e 110.000 € per il mercato giapponese, per un totale di 230.000 € di importo progetto. Oppure puoi fare un progetto rivolto ad esempio al solo mercato tedesco, ma a quel punto devi chiedere almeno 100.000 € come contributo minimo. Quindi puoi chiedere 120.000 € (ok perchè maggiore di 100.000 €), ma non puoi chiedere 70.000 € (non ammissibile perchè inferiore a 100.000 €). Attenzione! Sono state dichiarate alcune aree geografiche omogenee equiparabili ad un solo Paese terzo anche se amministrativamente sono più Paesi terzi. Ad esempio il Senegal e la Repubblica Sudafriacana ricadono entrambe in Area Africa e sono quindi considerate un singolo mercato. Puoi consultare le aree omogenee nell’allegato R.
  • L’importo minimo di ogni spesa per essere ammissibile deve essere pari o superiore a 5.000 €. Quindi, se ad esempio vuoi chiedere di finanziarti una consulenza di 4.000 € questa spesa non sarà ritenuta ammissibile.
  • Come cantina/consorzio puoi presentare fino a due progetti finanziabili, ma devono essere rivolti a due diversi mercati esteri. Ad esempio puoi fare un progetto per il mercato tedesco e un progetto per il mercato giapponese. Quindi anche per questo punto attenzione ai mercati omogenei segnalati nell’allegato R: ad esempio Senegal e Repubblica Sudafricana sono parte dell’area geografica omogenea Area Africa e considerate un unico mercato.
  • Il contributo ammonta al 50% delle spese ammissibili. Pertanto se presenti un progetto da 150.000 € significa che puoi chiedere 75.000 € di contributo e devi investire 75.000 € del tuo capitale.

Ora puoi iscriverti alla mia newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

OCM vino 2022: i requisiti

  • Se sei una cantina vini devi poter dimostrare che il quantitativo minimo di vino imbottigliato/confezionato alla chiusura di bilancio del 31 luglio 2021 segnato come giacenza era superiore a 50 ettolitri, pari a circa 6.667 bottiglie standard. I consorzi di tutela riconosciuti ai sensi dell’art. 41 legge 238/16, in quanto soggetti non produttori di vino, non sono tenuti alla presentazione di documentazione attestante produzione di uva/vino oppure attestante le attività svolte in cantina (registro).

OCM vino 2022: scadenza e presentazione della domanda

Per poter essere preso in considerazione il tuo progetto deve pervenire entro le ore 15 del 10 agosto 2022 alla Regione Emilia-Romagna in una di queste modalità (scegli liberamente quella che ti è più comoda):

  • Consegna mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo agrapa@postacert.regione.emilia-romagna.it;
  • Consegna a mano o con corriere all’indirizzo Regione Emilia-Romagna – Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca – Settore Organizzazioni di mercato, qualità e promozione, Viale della Fiera 8 – 40127 Bologna. In questo caso il plico deve essere chiuso, sigillato, timbrato e firmato dal legale rappresentante su tutti i margini, avere scritto il mittente e questa dicitura: NON APRIRE – DOMANDA DI CONTRIBUTO OCM VINO, MISURA PROMOZIONE DEL VINO SUI MERCATI DEI PAESI TERZI – REGOLAMENTO (UE) N. 1308/13 DEL CONSIGLIO – ANNUALITA’ 2022/2023”.

Attenzione!!!! Il progetto deve pervenire entro il termine di scadenza previsto, ovvero non farà fede il timbro postale, ma solo ed esclusivamente la data e l’orario di effettiva ricezione da parte dell’Amministrazione regionale.

OCM vino 2022: documenti da allegare

L’elenco dei documenti da presentare può sembrarti lungo e “scoraggiante”, ma quando ci sono tanti soldini in ballo è giusto essere completi e trasparenti. Inoltre se ti fai aiutare da una persona competente non ci saranno poi così tante difficoltà, quindi non preoccuparti. Clicca sull’allegato in verde e sottolineato per scaricarlo direttamente dal sito ufficiale del Mipaaf.

  • Allegato A: Lettera di accompagnamento da te redatta in qualità di soggetto proponente.
  • Allegato B: Dichiarazioni sostitutive di certificazione amministrativa e finanziaria sia del soggetto proponente (tu) sia di tutti gli eventuali soggetti partecipanti.
  • Allegato C: Referenza bancaria di una banca a tua scelta con sede in Unione Europea.
  • Allegato D: Dichiarazione antimafia.
  • Allegato E: Dichiarazioni relative alle qualifiche di piccole medie imprese.
  • Allegato F: Dichiarazione dei dati produttivi; dichiarazioni dei conferimenti di uva propria e degli eventuali soci.
  • Allegato G: Il progetto vero e proprio: titolo, soggetto proponente, precisazioni relative al progetto (Paesi terzi, prodotti, durata e cronoprogramma), descrizione del progetto (contesto generale, strategia, destinatari, obiettivi, contenuto dei messaggi da diffondere in relazione alle specifiche azioni intraprese, descrizione azioni e sub azioni), monitoraggio di attuazione e misurazione dell’impatto previsto, piano finanziario, piano di finanziamento.
  • Allegato H: Dati tecnici, economici e finanziari del progetto (elenco partecipanti e prodotti, dati Paesi e Mercati, azioni Paese Mercato, Piano Finanziario, Piano di finanziamento).
  • Allegato I: Cronoprogramma.
  • Allegato L: Impegno a costituirsi in associazioni temporanee di impresa o di scopo o in reti di impresa.
  • Allegato M: Azioni ammissibili e costi di riferimento.
  • Allegato N: Punteggi.
  • Allegato O: Elenchi proponenti e partecipanti per Paesi.
  • Allegato P: Punteggi multiregionali.
  • Allegato Q: Richiesta variante ordinaria OCM Vino, Misura Promozione.
  • Allegato R: Paesi terzi, mercati e aree omogenee.
  • Allegato S: Richiesta variante minore OCM Vino, Misura Promozione.

Ora puoi comprare il mio libro Sommelier: il manuale illustrato o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

In offerta!

Libro “Sommelier: il Manuale Illustrato” Ed. Speciale 2022

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(196 recensioni dei clienti)

 32,00 IVA inclusa!

Disponibile su ordinazione

IN OMAGGIO, solo per chi compra il mio libro su questo blog, una copia della Prima Edizione da Collezione della mia Guida Vini Spumanti "500 Bolle in 500", prezzo di copertina 25,30 €. [Fino ad esaurimento scorte]

OCM vino 2022: alcuni chiarimenti finali

  • All’interno della sub-azione Pubbliche Relazioni (A6, B5 e C6), a differenza degli anni passati, non è più presente la voce Brand Ambassador Fee pertanto questa non è più una spesa ammissibile.
  • Le spese relative ai costi per l’emissione della garanzia fideiussoria sono da considerare all’interno del 4% di spese generali.
  • L’attività di direzione tecnica può essere svota solo da un soggetto terzo. Qualora il proponente non si rivolga ad un soggetto terzo per la realizzazione delle attività di Direzione tecnica (codice E) può rendicontare unicamente costi relativi a “Spese generali”.
  • Se nel budget di progetto non sono inserite le spese della direzione tecnica affidata a un soggetto terzo, queste non sono rendicontabili successivamente.
  • Non è previsto un numero minimo o massimo di Paesi terzi su cui sviluppare il progetto.

L’opportunità è bellissima, ma il lavoro è tanto e c’è meno di un mese di tempo per preparare tutti i documenti. Se ti fa piacere collaborare con me posso degustare i tuoi vini, definire i mercati in cui questi siano più appetibili e definire i tuoi consumer profile in tali mercati, ovvero il target delle tue campagne promozionali. Insieme a Valentina Mantovani che si occupa di analisi dei dati, posso effettuare studi sui risultati delle campagne informative e delle promozioni di DOCG e DOC per i Consorzi vitivinicoli.

Inoltre, avvalendomi della collaborazione di un professionista che stimo moltissimo – Francesco Galvani di Deep Marketing – posso aiutarti a fare un progetto efficace per conquistare il mercato più adatto per i tuoi vini, mentre Francesco e i suoi collaboratori possono occuparsi di tutto il marketing operativo.

Cheers 🍷

Chiara

P.S. Per maggiori informazioni ti consiglio di consultare il Regolamento (UE) N. 1308/2013 OCM VINO. Misura “Promozione sui mercati dei Paesi terzi – Campagna viticola 2022-2023” – Approvazione Modalità attuative per la presentazione delle domande di contributo e il Decreto Ministeriale n°229300 del 20 maggio 2022.

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com