La moda delle foto provocanti dove la bottiglia di vino che dovrebbe essere la protagonista è un contorno superfluo impazza su Instagram ed è tutto un fiorire di generose scollature, tacchi ammiccanti e bocche a culo di tacchino da farcire anche nei giorni lontani dal Ringraziamento. Così, un po’ per “non essere da meno” e un po’ per gioco, io e Guido Gherardi di Bevo.it ti invitiamo in una room semiseria su Clubhouse che per tutta la primavera dedicheremo proprio al binomio Sesso e Bollicine! Ti abbiamo intrigato?

sesso e bollicine cucina

Sesso e bollicine/1: Alzi la mano… chi non ha mai finto un orgasmo!

Il primo tema che toccheremo è sua maestà l’orgasmo. Intanto ti dò una buona notizia: esiste davvero! Lo so, lo so, se sei uomo lo sai da quando sei riuscito a mettere le tue manine sudate su quella compagna di classe che ti faceva diventare infrangibile come il top della cucina di tua madre, quello che noi povere figlie dopo l’egemonia Ikea ci siamo dimenticate perfino che esiste. Però ci ricordiamo di te, dei tuoi pantaloni e di tutte quelle figure color cioccolato fondente che hai fatto fin quando sei sparito più velocemente del colore bianco in Sardegna! E non parlo della bandiera.

Per te abbiamo versato una lacrima, massimo due: è stato un attimo consolarsi con quattro mori che si sono avvicendati uno dopo l’altro… e se siamo state fortunate abbiamo scoperto il significato della parola “orgasmo” anche noi donne!

sesso e bollicine madame martis calzino

Sesso e bollicine/2: … e se non vuoi fingere tieni i calzini!

Un altro tema toccante – almeno per una donna – sono i calzini. Sarà che io l’ho spuntata con mio marito dopo almeno un anno, ma quando abbiamo letto che in Olanda hanno avuto il coraggio di fare uno studio sul tema ho sudato per la paura che ricomparissero. Nuovi o con la variante “col buco”, perchè l’uomo alfa ha la stessa accortezza a tagliarsi le unghie dei piedi di un elefante in una cristalleria. Che poi in fondo dobbiamo pure dirgli grazie quando le taglia, dato che in vita ho visto più post su questo tema che sul riscaldamento globale.

Al netto gli olandesi sostengono che se lui tiene i calzini tu hai più possibilità di avere l’orgasmo. Io nel dubbio l’unico calzino che ho tollero a letto provando perfino piacere è stato quello ton sur ton della Madame Martis 2006…

sesso e bollicine ca del bosco

Sesso e bollicine/3: Il preservativo non inibisce davvero l’orgasmo, ma la bollicina sbagliata sì!

Siamo in un’epoca dove il valore percepito della bottiglia aumenta per la presenza/assenza di un preservativo che l’avvolge con la scusa di ripararla dalla luce. Sessualmente invece The Journal of sexual medicine ha sfatato il mito: preservativo e orgasmo sono correlati quanto il vaccino Astrazeneca con le trombosi sospette. Però c’è chi ancora sostiene il contrario, quindi occhio.

Io nel mentre diffido dalle bottiglie con profilattico e scelgo quelle di colore (scuro).

sesso e bollicine madame pompadour

Sesso e bollicine/4: La coppa va bene giusto per contenere le tette, le bolle mettile nel flûte! O anche no.

La storia di Madame Pompadou che prestò il suo seno allo Champagne per creare la celebre coppa ormai la sanno anche i sostenitori della bolla a 2 € del minimarket sotto casa. Quello che invece forse non sai è che in origine la coppa era davvero il bicchiere giusto per bere queste famose bollicine, anche se non dovevi fare sesso con il re. Lo Champagne è nato come vino spumante tendenzialmente dolce, ovvero allineato ai gusti dell’epoca. Siamo in pieno Barocco e una prima nouvelle cousine sta spodestando le mode rinascimentali mentre a Versailles la tavola è ormai sinonimo della grandezza di Luigi sia per contenuto sia per coerografia! Si beve Champagne a fiumi durante quei banchetti dove le portate, divise in vari servizi, possono sfiorare le 1000 durante un solo pasto. Lo avrei voluto vedere questo “amatore reale” dopo tanta leggerezza a calarsi nella parte del Casanova…

Tutt’oggi la coppa è perfetta per servire vini spumanti aromatici dolci, mentre è totalmente sbagliata per i vini spumanti secchi importanti, per cui si dice sia preferibile un flûte, ma per me è anche no. Un bel calice a tulipano universale va bene con tutto, un po’ come quel tubino di raso blu notte che ho nell’armadio e ho indossato solo una volta perchè “mi fa” le maniglie dell’amore!

Sesso e bollicine/5: Sciabolare è sexy. Anche con un mestolo prima dei tortellini.

Natale 2019. Ero a Bologna a casa del mio collega e amico Marco Zanni e verso le 23 il tasso alcolico era di una certa importanza, tanto che avevo ormai vinto il sex toy messo in palio per chi indovinava una bottiglia di vino alla cieca (a proposito, chissà dov’è finito…). Il coprifuoco era vicino, ma all’epoca era pensabile come il Dottor Nowzaradan presidente. Il che non è da escludere: se continuamo a stare tutti a casa col culo sul divano diventeremo così grassi che l’unica speranza sarà mettere il frigo in zona rossa. O il Dottor Nowzaradan, appunto.

Al netto di questo, Marco, che sciabola anche la bottiglia di frizzantino della Lidl, si è messo a sciabolare con il mestolo dei tortellini. Peccato solo che i tortellini non sono pervenuti se non sotto forma di calamita da attaccare al frigo e ho arraffato un osso del cane mangiandolo di gusto. Très chic!

Maggio 2020. Nel video potete osservare lo spirito giusto con cui affrontare la quarantena! Stavolta si smestola Berlucchi, ma almeno la razza in accompagnamento dev’essere buona assai! Ciao Marco, ti adoro e non vedo l’ora di vederti! A casa tua o a casa mia, ma tassativamente con un parco bolle da sciabolare!

PS Quante ne hai rimorchiate a Cancun mostrando questo video? 😂😇

sesso e bollicine valentina nappi

Sesso e bollicine/6: Impara a impugnare… (il calice, cosa hai capito?)

Siamo invasi da immagini di belle donne che impugnano il bicchiere con la stessa eleganza e professionalità sfoggiata da Valentina Nappi in almeno 400 scene piuttosto simili tra loro. Eppure non si arrendono e condendo il tutto con una carriera AIS abbandonata dopo il primo livello perchè tanto loro nella vita fanno altro (cioè cosa?), brandiscono il calice per la parte grossa anche quando il liquido in esso contenuto è Champagne. Signore non si fa!

Il calice va tenuto per la base o, se proprio non riuscite, per la parte bassa dello stelo. La forma a calice non nasce perchè fa fico bere lì, bensì per farvi evitare di scaldare il vino con le mani che, si sa, hanno una temperatura superiore del vostro frigorifero. Nel mentre allontanate anche la mano dal naso, sia mai che siate come quei nobili che si facevano la doccia giusto a Natale ed emettevano odori alquanto sgradevoli. Anche se fate la doccia ogni giorno e vi profumate di tutto punto alterate il profilo olfattivo del vino.

Quindi giù le mani, da brave!

P.S. Ho scelto una foto mentre la Nappi impugna un microfono perchè questo non è ancora un blog pornografico… ma ogni riferimento a cose o persone non è puramente casuale.

sesso e bollicine

Sesso e bollicine/7: lo Champagne esiste anche in gloss. Ma non ti dico a cosa serve.

Da brava wine blogger non potevo esimermi da provare anche una versione insolita dello Champagne: il Divine Oral Pleasure Gloss. Questo lucidalabbra gusto fragole e Champagne promette di aumentare l’experience grazie al gioco caldo-freddo, ma in realtà a me fa solo un effetto “labbra a canotto” e nulla più.

Ti consiglio invece di controllare bene la temperatura dello Champagne che deve essere “freddo al punto giusto” per darti davvero piacere. Io amo servirlo a 6°C  perchè tanto una volta versato nel calice si riscalda molto velocemente, soprattutto d’estate.

Quanto al rossetto allo Champagne è una corbelleria come tante da comprare assolutamente.

sesso e bollicine olio di cocco

Sesso e bollicine/8: L’olio di Cocco non serve solo per cucinare…

Onestamente l’olio di cocco lo utilizzo solo per ammorbidire i capelli dopo essermeli tirati con la piastra. Ma se siamo appassionati di Champagne sappiamo che questo è il vino con cui si consacrano “le prime volte”. Quando il Concorde spiccò il suo primo volo si bevve Champagne. Quando il troncone francese e quello inglese si unirono nella Manica si bevve Champagne. Quando la squadra della Croisière Jaune di André Citroën salì sul tetto del mondo – l’Everest – nel 1931 si bevve Champagne. Quando Jean-Loup Chrétien fece il suo primo viaggio a bordo di un’astronave sovietica si bevve Champagne. Vuoi che continuo?

Detto questo rimarrò nel dubbio se davvero l’olio di cocco è un eccellente lubrificante naturale come si dice. Una bottiglia di Champagne però me la bevo lo stesso!

sesso e bollicine

Sesso e bollicine/9: Sii attivo, compra la box!

Sei attivo o passivo? Versatile, esattamente come la box di bollicine che ho costruito in collaborazione con BEVO.IT che puoi comprare QUI a un prezzo davvero speciale: 99 € spedizione in tutta Italia inclusa. Voglio darti l’opportunità di degustare ogni mese 4 spumanti metodo classico a un prezzo accessibile. E se ti va ti aspetto insieme a Guido su Clubhouse ogni giovedìsera alle 19 per fare una degustazione professionale insieme intervallata da momenti goliardici e piccanti, perchè noi abbiamo davvero bisogno di un po’ di leggerezza dopo un anno di chiusure, crisi, morti, polemiche.

E tu?

clubhouse sesso e bollicine

Sesso e bollicine/10: Non faremo sesso live su Clubhouse, però…

No, se ti colleghi non troverai gemiti ed espressioni fini pre coito. Piuttosto aneddotti, curiosità, degustazioni ed esperienze più o meno piccanti sul mondo delle bollicine. Ti racconteremo le nostre e, se vorrai, potrai raccontarci le tue. A cominciare dalle bollicine che hai bevuto prima e dopo. O, perchè no, durante. Vogliamo passare una mezz’ora divertente e senza tabù insieme a te mentre degustiamo una bollicina diversa ogni settimana.

Alla faccia di chi dice che i sommelier sono noiosi… scommettiamo che ti divertirai anche durante la degustazione?

E non si deve mica essere sempre seri, per Bacco! Ti aspettiamo ogni giovedì sera alle 19 su Clubhouse, segui BEVO.IT e la sottoscritta per divertirti insieme a noi! A proposito… stasera degustiamo Champagne Brut Tradition – Henin Delouvin perchè dobbiamo festeggiare insieme il 25 in Statistica Applicata!

Cheers 😝

Chiara

Come diventare sommelier

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(71 recensioni dei clienti)

 34,00 IVA inclusa!

Disponibile (ordinabile)

IN OMAGGIO, solo per chi compra il mio libro su questo blog, una copia della Prima Edizione da Collezione della mia Guida Vini Spumanti "500 Bolle in 500", prezzo di copertina 25,30 €. [Fino ad esaurimento scorte]

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com