Seleziona una pagina

Mercoledì sono stata alla prima conferenza stampa di Wine in Venice, una manifestazione a tema vino organizzata da Wine Tales che si propone di riscrivere i canoni classici degli eventi tradizionali di settore. Venezia è una città unica al mondo (beh in Portogallo c’è Aveiro, con tanto di canali, gondole e casette in stile… bellissima, ma non è proprio la stessa cosa…): ha circa 700.000 opere d’arte e 1.300 strutture ricettive al servizio di oltre 10 milioni di turisti ogni anno. Del resto come non essere affascinati da tanta bellezza?

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Grazie al grande lavoro di squadra degli staff di Wine Tales, Beacon, Venezia Unica e WineHo, Venezia ha aperto le porte di due location prestigiose ricche di fascino – La Scuola Grande della Misericordia e Ca’ Vendramin Calergi (ovvero il Casinò di Venezia) – per darci un assaggino di quello che si propone di diventare il Red Carpet del vino.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Wine in Venice: la conferenza stampa in Ca’ Vendramin Calergi

Il Casinò di Venezia è sempre di una bellezza incredibile. Ca’ Vendramin Calergi è un palazzo rinascimentale veneziano affacciato sul Canal Grande nel sestriere di Cannaregio. Gli interni li ho trovati più barocchi e probabilmente hanno subito rimaneggiamenti tra il ‘600 e il ‘700. Della conferenza, tenutasi nella bellissima sala del camino, non ho fatto foto perchè l’ho mandata tutta in diretta sul mio profilo Instagram (la puoi rivedere qui). Ti anticipo solo che l’ho seguita con grande piacere in quanto i temi sono stati interessanti e per nulla soporiferi (come invece talvolta accade!).

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

La manifestazione durerà 3 giorni, dal 28 al 30 gennaio 2023, e porterà sotto lo stesso cielo (o forse dovrei dire sopra la stessa acqua?) 20 cantine, una per ogni regione italiana, che sarà scelta – partendo da un requisito qualitativo di base, in base alle soluzioni etiche, innovative e sostenibili adottate in azienda. Le cantine saranno ospiti, ovvero non pagheranno per la loro partecipazione, e questo contribuirà ad aumentare il valore percepito della loro presenza.

Ora puoi iscriverti alla mia newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Wine in Venice: il manifesto

Sostenibilità.

Pensare al domani in ogni momento della produzione non è più una scelta di posizionamento di un prodotto, ma una necessità che ci permette di lasciare alle future generazione un mondo ancora in grado di essere vissuto.

Dalla brochure di presentazione

Innovazione.

Rischia, sperimenta cerca di migliorare, cambia le regole e quando ci sei riuscito, cambiale di nuovo.
Solo così si può innovare, solo cosi si può far crescere: un prodotto, un settore o un’economia.

Dalla brochure di presentazione

Etica.

Nella sua accezione sociale, un prodotto etico è un prodotto pensato, progettato e realizzato nel pieno rispetto di chi ci ha lavorato prima e di chi lo adotterà dopo.

Chiara Bassi

Per Etica mi sono permessa di utilizzare una mia definizione perchè quella della brochure non mi ha entusiasmato come le altre. Va bene, lo ammetto: mi è piaciuto particolarmente il manifesto di Wine in Venice perchè sono esattamente i tre temi su cui ho lavorato per l’Edizione Speciale 2022 del mio libro Sommelier: il manuale illustrato. Il mio libro è sostenibile perchè lo stampato su carta proveniente dagli scarti della lavorazione del vino, innovativo perchè è stato stravolto nel concept e etico perchè ogni fase di produzione, dalla creazione della carta alla rilegatura, avviene in Italia. Questo per me costituisce un maggior costo, ma vuoi metterer la soddisfazione?

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Ecco la squadra dell’organizzazione al completo… non sono bellissimi? Di certo sono pieni di idee e buona volontà… e io non vedo l’ora di partecipare per vedere se saranno all’altezza delle grandi aspettative che hanno instillato in me con questa giornata!

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Wine in Venice: brindisi e light lunch nel Salone delle feste

Gianluca Bisol è l’autore di Venissa Venusa, Dorona Veneto IGT 2018, un vino unico che nasce da una vigneto sull’isola di Mezzorbo. Vino bianco in cui la macerazione si sente distintamente, ma riesce che comunque ad avere una bevibilità che definirei universale. L’ho trovato sicuramente piacevole, minerale e sapido, ma al naso per me manca di un po’ di complessità per la fascia di prezzo in cui si vuole collocare (48 € per la bottiglia da 75 cl). Il prezzo comunque è sicuramente condizionato dalla scarsità di prodotto e per me vale l’esperienza.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Un piccolo catering che di sfizioso aveva delle deliziose polpettine di baccalà mantecato, qualche salume, bocconcini di tramezzino, formaggio grana, frutta secca e chips di patate ha accompagnato un vino molto interessante con cui ho fatto ben più di un brindisi.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Quando ci sarà l’evento “vero e proprio” nelle bellissime sale del primo piano nobile di Ca’ Vendramin Calergi si terrà la cena di gala… può esistere luogo più bello? Già mi aspetto di arrivare su una bellissima barca, attraccare sul pontile del Casinò di Venezia, salire lo scalone e ritrovarmi in un’atmosfera che sembra rubata al set di un film in costume.

Ora puoi comprare il mio libro Sommelier: il manuale illustrato o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Libro “Sommelier: il Manuale Illustrato” Ed. Speciale 2022

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(134 recensioni dei clienti)

 38,00 IVA inclusa!

Disponibile (ordinabile)

IN OMAGGIO, solo per chi compra il mio libro su questo blog, una copia della Prima Edizione da Collezione della mia Guida Vini Spumanti "500 Bolle in 500", prezzo di copertina 25,30 €. [Fino ad esaurimento scorte]

Wine in Venice: Trasferimento con barca privata alla Scuola Grande della Misericordia

In realtà le due location sono davvero molto vicine, ma ci hanno fatto ammirare un po’ di Venezia dall’acqua e come sempre è stato bellissimo. Di questo transfert Blitz Exclusive ti invito a guardare la mia diretta Instagram sul mio profiloLa Scuola Grande di Santa Maria della Misericordia fu una confraternita laica attiva tra il ‘300 e l’800 che associava solo patrizi e ne regolamentava diritti e doveri, con finalità caritatevoli e vere e proprie funzioni di welfare. Nel 1806, con l’avanzata di Napoleone, la maggior parte delle Scuole di Venezia cessarono la loro attività. Oggi è uno spazio fluido, adatto per ospitare eventi di pregio come, appunto, Wine in Venice. In particolare ospiterà le 20 cantine scelte per rappresentare le regioni italiane e altri eventi collaterali.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

La Scuola Grande della Misericordia ospita ora un evento collaterale della 59°esima edizione della Biennale di Venezia “This is Ukraine: defending freedom (Questa è l’Ucraina: difendendo la libertà)” che mi ha molto toccato. Prima di questa insensata guerra non mi ero mai preoccupata troppa della situazione tra Russia e Ucraina anche perchè, lo ammetto, non sono mai stata molto affascinata da quel che accade nell’Est Europa. Tuttavia ritengo allucinante che nel 2022 nascano cori da stadio su chi ha ragione e chi torto: nessuno ha il diritto di invadere uno stato sovrano e la libertà e l’autodeterminazione di un popolo dovrebbero essere dei diritti inalienabili.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Tra tutte però forse questa è l’opera che mi ha colpito di più: Lesia Khomenko, nata in Ucraina nel 1980, con il suo “Max in the army” ha dipinto 4 soldati volontari tratti da delle foto proibite che ha scattato suo marito. Sono un ingegnere informatico, un chimico, un avvocato e un artista che fino a solo pochi giorni prima conducevano una vita normale.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Un’altra opera che mi è piaciuta molto è questo faro, la cui luce riflessa dipinge i colori della pace. Il faro, simbolo di stabilità, solidità e libertà ha qui una forza prorompente ed evocativa. Bellissimo.

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

A pochi passi dalla Scuola Grande della Misericordia, giusto sulla strada della stazione, ho incontrato il Bacaro del Gelato… dove ho preso un cono con cremino al pistacchio, pistacchio e caramello salato che annovero tra i più buoni della mia vita. Che bella scoperta!

Wine in Venice conferenza stampa Venezia

Che dire… Wine in Venice richiama un’idea di lusso fresca, dove il lusso non è ostentazione bensì cultura. Del resto il vino stesso, nel suo non essere strettamente necessario per la vita umana, può essere considerato un bene di lusso. La cultura, tuttavia, fa sì di distinguere un vino di valore da un vino di poco conto, che di lussuoso ha solo il prezzo. Alla prossima puntata di Wine in Venice!

Cheers 🍷

Chiara

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com