Seleziona una pagina

Sono appena tornata da una straordinaria experience in Svizzera dove, in appena due giorni, ho visitato il Lago di Thun (e in particolare Sigriswil, Thun e Oberhofen am Thunersee (dove andrei volentieri a svernare…), il Lago di Brienz (e in particolare Iseltwald) e Berna, la capitale della Svizzera. Sulla strada del ritorno mi sono fermata alla Coop per comprare una bottiglia d’acqua, ma sono rimasta incantata dal banco dei prodotti regionali e – in particolare – da un formaggio svizzero… poi si sa che uno tira l’altro! Quindi oggi voglio raccontarti una degustazione strepitosa che ho fatto con mio marito a base di formaggi svizzeri, formaggi francesi, salumi svizzeri e vino chasselas. I formaggi francesi ovviamente sono degli intrusi… ma quando ne vedo di belli non resisto!

Non sono un’esperta di vino svizzero e ammetto che – all’infuori di questo viaggio dove ho degustato qualche calice – mi capita raramente di trovarlo alle degustazioni che frequento. Da brava “studiosa” però so che il vitigno chasselas doré è il più coltivato e trova in questa zona la sua patria d’elezione, così ho deciso di assaggiare soprattutto vini elaborati da questo vitigno in purezza. Non avevo in programma di comprare del vino, ma sulla strada del ritorno mi sono ispirata e – non conoscendo le cantine della zona – ammetto di aver scelto quello più costoso che ho trovato alla Coop nei pressi di Sion (circa 15 € per la bottiglia standard).

Ora puoi iscriverti alla mia newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Quanto ai salumi ne ho scelti due di Salaison D’Anniviers che purtroppo non spedisce fuori dalla Svizzera… ma sono davvero due chicche! Ho scelto il salame alle erbe con soli 6 ingredienti: maiale, manzo, lardo, sale marino, spezie e zuccheri della frutta. Le erbe sono locali, ma non ci è dato sapere cosa contiene esattamente. Il profumo però è davvero intenso e ammetto di essermi preoccupata per il vino appena l’ho aperto: serve davvero tanta aromaticità per non soccombere con un prodotto simile! La vera chicca però è la via de séchée, ovvero la carne essiccata di manzo che – a parte il prezzo quasi proibitivo di 102 €/kg – è una coccola lussuriosa. Al naso è intensa e aromatica con note di pepe nero e al gusto è sapida e crea succulenza (e dipendenza)! Per la sapidità ero tranquilla: per la mia esperienza difficilmente i vini di montagna dove peraltro il caldo e il sole non abbondano risultano particolarmente sapidi. Quindi pur non conoscendo questo vino svizzero in particolare ero colma di belle speranze! 😄

Formaggio svizzero vino chasselas

E ora veniamo ai formaggi svizzeri e ai formaggi francesi. Che mondo sarebbe senza formaggio? Io posso vivere senza tante cose… ma credo che la triade di alimenti a cui non posso rinunciare sono: il salmone crudo o marinato, il formaggio e il gelato (pistacchio e caramello salato). In particolare il formaggio erborinato mi piace tantissimo e il Bleu de Brebis Roquefort Gabriel Coulet è una vera delizia che ti consiglio di provare se lo trovi in circolazione! Mi è piaciuto perchè è intenso e pungente, ma al contempo più delicato di altri Roquefort che ho assaggiato e la consistenza è quasi vellutata. Il secondo formaggio francese che mi ha emozionato è stato quello che per me è un grande classico: il Riblaire, un formaggio a pasta molle di capra delizioso. 

Ora puoi comprare il mio libro Sommelier: il manuale illustrato o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Libro “Sommelier: il Manuale Illustrato” Ed. Speciale 2022

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(161 recensioni dei clienti)

 38,00 IVA inclusa!

Disponibile (ordinabile)

IN OMAGGIO, solo per chi compra il mio libro su questo blog, una copia della Prima Edizione da Collezione della mia Guida Vini Spumanti "500 Bolle in 500", prezzo di copertina 25,30 €. [Fino ad esaurimento scorte]

Nel mio carrello il formaggio svizzero era uno solo, ma si è rivelato uno spettacolo! Il Vacherin Fribourgeois AOP Rustic di Fromagerie Moléson. Lo definirei “un puzzone aromatico” semplicemente squisito! Anche questo formaggio inizialmente mi ha fatto dubitare dell’abbinamento per la sua aromaticità intensa e una nota quasi “selvatica”, ma devo dire che quando ho assaggiato il vino sono rimasta piacevolmente sorpresa.

Formaggio svizzero, formaggio francese e abbinamenti: parliamo di vino chasselas

Les Murettes Fendant AOC Valais 2020 di Maison Gilliard si presenta di colore giallo paglierino intenso e brillante con sfumature oro. Al naso è delicato, complesso ed elegante con note minerali, citrine, burrose e di erbe di montagna. In bocca è un vino tranquillo, coerente, molto equilibrato e con una discreta struttura. Ha una grande bevibilità.

 

Formaggio svizzero vino chasselas maison gilliard

Il primo assaggio di Svizzera che ti racconterò finisce qui… e tu hai mai mangiato il formaggio svizzero o bevuto il vino chasselas? Ne hai qualcuno da consigliarmi? 

Cheers 🍷

Chiara

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com