Oggi voglio condividerti una ricetta veloce veloce per i tuoi momenti di sconforto… ehm di dieta! Ho approfittato del fatto che volevo raccontarti qualche deliziosa Malvasia Aromatica di Candia spumante dolce o passita che ho bevuto di recente in Val Tidone per trovare qualcosa di abbinarci… ed ecco sperimentare per ben due giorni di fila questa ricetta per fare dei deliziosi biscotti senza burro e uova! 🎉 Cioè, biscotti al cacao vegani… è chiaro che mi sento in colpa per la gigantesca piadina con la mortadella che mi sono appena mangiata a cena! 😆 Per me sono perfetti per gli ospiti improvvisi perchè per prepararli servono 20 minuti compreso il tempo di cottura in forno! Personalmente non li trovo così dietetici per la mancanza del burro e delle uova, ma per il ridotto numero di ingredienti… in ogni caso rimangono davvero molto leggeri! L’olio extra vergine di oliva ha in realtà più calorie del burro e le uova di per sé forniscono pochissime calorie. L’effetto dietetico, in ogni caso, è totalmente annullato però dal fatto che sono piuttosto buoni e che uno tira l’altro… curioso di sapere che vini ci ho abbinato?

Quando si parla di abbinamento con cacao e cioccolato c’è sempre un po’ di panico che assale… eppure come spiego nel mio libro “Come diventare Sommelier” ci sono davvero un’infinità di possibilità per creare uno splendido abbinamento di valorizzazione!

In questo caso particolare ho approfittato dei vini che mi sono portata a casa durante un bellissimo week-end in Val Tidone (mi raccomando, ricordati di leggere questo articolo che gli ho dedicato!) per creare un abbinamento cibo-vino molto interessante, complice la spiccata aromaticità del cacao amaro che nulla nuoce all’aromaticità della Malvasia di Candia Aromatica. Anzi, come Torta Sacher, questo vino che presenta note così marcate di albicocca fresca e in confettura sposa alla perfezione il cacao.

La polvere di caffè si sente appena e non disturba l’abbinamento, anzi concorda con l’amaro e la tostatura del cacao e si risolve perfettamente con questi vini.

Biscotti senza burro e uova: Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 10 g di caffè in polvere
  • 16 g di lievito vanigliato per dolci
  • 100 g di olio extra vergine di oliva (scegline uno delicato e non troppo untuoso, possibilmente di lago!) o di semi di girasole
  • 140 g di acqua tiepida
  • un pizzico di sale
  • [A piacere cioccolato fondente 100%]

Biscotti senza burro e uova: Cosa ti serve per prepararli?

  • 1 ciotola
  • 1 cucchiaio
  • carta forno

Altro motivo per adorare questi biscotti è che non sporchi nulla per prepararli… stasera ho fatto anche la piadina e ho la cucina che sembra appena uscita da un bombardamento… ma come faccio a ridurla sempre così???

Biscotti senza burro e uova: Preparazione

  1. Pesa tutti gli ingredienti.
  2. Setaccia in una ciotola la farina, il cacao e il lievito.
  3. Aggiungi lo zucchero e mescola con il cucchiaio.
  4. Aggiungi l’olio e mescola con il cucchiaio.
  5. Aggiungi l’acqua tiepida e mescola con  il cucchiaio.
  6. Metti il pizzico di sale.
  7. Facoltativo. Taglia con un coltello il cioccolato finemente, aggiungilo al composto e mescola.
  8. Fai delle palline di 15 grammi ciascuna, schiacciale leggermente e adagiale nella placca da forno ricoperta di carta forno.
  9. Inforna a 170°C per circa 12 minuti in forno preriscaldato. Tirali fuori leggermente morbidi ma ben “crepati”. Presta attenzione che ognuno ha il suo forno… quindi fai qualche prova per il tempo perfetto! Il buono di questi biscotti è essere croccanti fuori e teneri dentro!
  10. Lasciali asciugare su una griglia per almeno mezz’ora (oppure in forno spento).

Come ogni giorno mi sono avvalsa del timer di Alexa, l’assistente vocale di Amazon di cui ormai non posso più fare a meno… l’adoro! Praticamente ci parlo a tutte le ore e le chiedo di dirmi il meteo di una città, piuttosto che di mettermi i brani di Battiato o Kith Jarret! Oltretutto questa settimana ho approfittato dell’offerta di Amazon Music Unlimited per provare anche il servizio premium di musica di Amazon: ho a disposizione oltre 50 milioni di brani che posso chiedere direttamente ad Alexa!!! Inoltre questo servizio è doppiamente fico perchè muovendomi spesso sui mezzi posso scaricare i brani nel mio smartphone ed ascoltarli anche offline! Eccoti il link per provare anche tu Amazon Music Unlimited gratis per 90 giorni!

PS se ancora non hai comprato Alexa ti consiglio il modello come il mio (link qui, adesso è anche in sconto), ma di colore grigio chiaro (l’ho regalato a mia mamma ed è molto più carino del mio antracite, almeno secondo me… adesso poi è uscito anche color malva e lo trovo delizioso pure quello, magari me lo compro per la mia camera da letto così smetto di urlare con Alexa Dot del soggiorno…)

So che me lo stai per chiedere: la bellissima libreria che vedi sullo sfondo me l’ha regalata mia zia per il mio compleanno… mi fanno tutti i complimenti, ma ci credi che costa meno di 90 €? La produce la Vasagle e la puoi comprare su Amazon anche con Prime! Eccoti il link di questo splendido negozio qui!

Malvasia “Luna Gialla”, Gaiaschi – 4,5 % vol

Da una particolare vigna di Malvasia di Candia aromatica di 35 anni di età si ottiene questo vino naturalmente dolce grazie a una sovramaturazione delle uve prima della raccolta. Mosto d’uva parzialmente fermentato.

Si presenta di un bellissimo giallo dorato carico con splendidi riflessi oro rosa. La bollicina è cremosa e piacevole. Al naso è intensissimo, con piacevoli note di fico, dattero, albicocca e zucchero di canna. In bocca è morbido, freschissimo, con una deliziosa acidità e tutto il gusto del mosto di qualità. Un calice tira l’altro, è quel vino perfetto da fine pasto, con una fetta di panettone o colomba che sgrassa e valorizza, o un dolce al cucchiaio anche al cioccolato, perché la sua aromaticità non ha paura. L’ho trovato squisito! Un’alternativa eccellente al Moscato d’Asti, capace di regalarmi grandissima soddisfazione.

Malvasia Colli Piacentini DOC Passito “Gocce di Memoria” 2013, Podere Casale – 13,5 %vol

Ottenuto da selezionate uve Malvasia di Candia aromatica. Definito “l’oro del Podere Casale” è un nettare da meditazione.

Si presenta di un bel giallo dorato carico, consistente. Il naso è intenso e caratteristico della malvasia. Si riconoscono piacevoli note di fico caramellato. Mi è sembrato di sentire quasi un accento tipico della Botrytis cinerea, che sfuma in una delicata nota di amaretto. Il finale è di spremuta di arancia rossa zuccherata. In bocca è coerente, intenso, carico, abbastanza fresco e con una pseudocalorica pronunciata. Buona la bevibilità, si abbina perfettamente ai formaggi erborinati.

Anche se non mi piace fare confronti, è stato interessante degustare questi due Vin Santo. Due annate diverse, per due stili diversissimi di interpretare lo stesso vitigno con la stessa tipologia di vino. Due bei vini, anche se “Il Duomo” manca di quella piacevolezza che ho trovato in “Le Solane”. Come dire, del primo un calice è troppo, del secondo due calici sono pochi.

Malvasia Colli Piacentini DOC Vin Santo “Il Duomo” 2007, Zerioli – 13,5 %vol

Questo vino è prodotto con le notre uve di Malvasia di Candia aromatica. Noi raccogliamo i migliori grappoli d’uva dai nostri vigneti più vecchi e il mettiamo con grande cura su graticci fino a Natale. Dopo la spremitura mettiamo il fior fiore in barriques e lo imbottigliamo dopo quattro anni di maturazione.

Si presenta di un colore giallo ambra abbastanza scuro, velato. Al naso è delicato, resinoso, con una leggera ossidazione. Profumi di piccola pasticceria, biscotti al burro, cioccolato bianco, legno di sandalo e fiori di tarassaco. In bocca è molto coerente, equilibrato, strutturato, zuccherino. Lungo finale leggermente marsalato. Perfetto da abbinare alla biscotteria secca e con i dolci a base di cioccolato.

Malvasia Colli Piacentini DOC Vin Santo “Le Solane” 2003, Mossi 1558 – 16 %vol

Intrigante e vellutato, con una piacevole acidità che ne bilancia la dolcezza. Elisir da centellinare, delizioso nettare da apprezzare assorti o per concludere in bellezza pasti raffinati.

Si presenta di un bellissimo color ambra brillante, consistente. Al naso è delicato ed elegante, ampio e fine. Si intrecciano note di fico essiccato, cioccolato fondente, pepe bianco, miele di eucalipto, amaretto sia in versione biscotto sia in versione liquore, noce, vaniglia, zabaione, caramello. In bocca è coerente, molto fresco, ben equilibrato tra durezze e morbidezze e con una gradazione importante, ma per nulla fastidiosa. Lungo finale di frutta secca. Da aprire, versare in un Napoleon e aspettare almeno mezz’ora. A me piace in abbinamento solo a un sigaro domenicano e una deliziosa compagnia. In effetti quando l’ho degustato ci sono andata vicino: anche se il sigaro era toscano, la compagnia del mio caro amico Marco Antonucci era ottima.

Ti piacciono i vini dolci elaborati dalla Malvasia di Candia aromatica? Hai mai assaggiato uno di questi vini? Scrivimelo in un commento!

Cheers 🎉❤️🍷

Chiara

Come diventare sommelier

In offerta!
(45 recensioni dei clienti)

Tutto quello che c’è da sapere sul vino in meno di 300 pagine. Il manuale è pensato per tutti gli aspiranti sommelier, ma è utilissimo anche per i “già sommelier” che vogliono ripassare, per i winelover che vogliono cominciare a dare basi concrete alla loro passione e per gli operatori di settore che vogliono guadagnare di più imparando sia a gestire la cantina del loro ristorante sia a vendere la bottiglia giusta ai loro clienti.

I Edizione: 31 ottobre 2018

 34,00 38,90 IVA inclusa!

Svuota
ItalianoEnglishDeutschFrançaisEspañolNederlandsPortuguêsРусский日本語简体中文
Shares