Seleziona una pagina

Prima di raccontarti del vino barbera che ho degustato oggi da Vinchio Vaglio voglio fare un complimento. Sono in stazione a Torino Porta Nuova che aspetto il mio Frecciarossa per Brescia e sono piacevolmente colpita da questa stazione così a misura di persona. Bagni pulitissimi (e incredibilmente muniti di ogni comfort che desideri in un bagno) a cui si accede o pagando o presentando la consumazione di un bar, tantissimi punti dove sedersi di moderna concezione che presentano anche porte USB e prese di ricarica, tabelloni visibili comodamente seduti… e il tutto a meno di un minuto dai binari. Incredibile, incredibile… ma perchè le altre città non imparano da Torino? Perchè sedersi o ricaricare il cellulare/iPad/computer in stazione è impossibile nelle altre città?

Dopo questa piccola premessa sono felice di condividerti le degustazioni che abbiamo fatto oggi di Barbera d’Asti DOCG, Barbera d’Asti Superiore DOCG e Barbera Nizza DOCG Riserva. Nel mio prossimo articolo invece ti racconterò l’experience completa di questo mio soggiorno tra Asti e Nizza Monferrato. Ti anticipo solo che è stato un soggiorno così piacevole che ci siamo già proposti per tornare tra pochi mesi… del resto Tessa Donnadieu, l’export manager di Vinchio Vaglio che ci ha accompagnato, è una persona davvero squisita e Maddalena Mazzeschi, l’agenzia stampa di Vinchio Vaglio è una grande professionista capace di mettere insieme persone affini. Infatti ho conosciuto di persona Luca Matarazzo di Vino Da Bere e Luca Grippo (ex Bibenda, oggi ha un profilo instagram davvero carino che ti consiglio di seguire!) e sono stata benissimo insieme a loro!

Vino barbera chiara bassi luca matarazzo luca grippo

Vino Barbera Vinchio Vaglio: degustazione in cantina 8 luglio 2022

Nel 1959 si è costituita la Cooperativa di Viticoltori Associati di Vinchio e di Vaglio Serra con l’obiettivo di rilanciare il vitigno barbera producendo vini buoni per chi li beve e sostenibili per chi li produce. Sono infatti 197 gli associati che gestiscono circa 500 ettari di vigneto di cui oltre 350 ettari coltivati a barbera in queste splendide colline Patrimonio UNESCO. Proprio in questi giorni Vinchio Vaglio è stata premiata come quarta miglior cooperativa d’Italia da Weinwirschaft… un premio meritatissimo in quanto ci ho trovato quella qualità propria solo delle cantine altoatesine di St. Micheal Eppan e Tramin.

Vino Barbera d’Asti DOCG 2020, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino trasparente con riflessi violacei e abbastanza consistente. Roteando il calice mi lascia intravedere un po’ di carbonica. Al naso è molto molto caratteristico e le tipicità del vitigno sono predominanti. Note delicate di ciliegia, rosa e fragolina di bosco. In bocca è morbido, di corpo leggero e complessivamente piacevole, ma ha quella leggera carbonica che lo allontana dall’essere un vino per me.

Vino Barbera d’Asti DOCG Superiore 2019, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino trasparente, consistente. Al naso è completamente diverso dal precedente, molto più elegante. Delicato e caratteristico, i profumi di frutti sono più freschi e si arricchiscono di note di pepe nero, liquirizia, fiori e arancia rossa. In bocca è abbastanza morbido, fresco, abbastanza sapido, caldo, abbastanza tannico, complessivamente spostato sulle sensazioni dure e di medio corpo. Buona bevibilità e grande capacità di pulire la bocca pertanto è perfetto in abbinamento al fritto misto piemontese. Gran bel vino, anche se sicuramente non nella sua migliore espressione d’annata.

Ora puoi iscriverti alla mia newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Vino Barbera d’Asti DOCG Vigne Vecchie 50 2020, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino trasparente con riflessi violacei, consistente. Al naso è molto piacevole, fine ed elegante con note speziate che si mescolano alle caratteristiche note fruttate del vitigno e ad una nota mentolata.  In bocca è ancora molto spostato sulle durezze e ha un tannino che deve ancora arrotondarsi confermando la grande capacità di evoluzione in bottiglia di questo vino. Sapidità, struttura e un goloso retrogusto di ciliegia fresca che persiste a lungo. Un vino che mi è piaciuto moltissimo e con un grandissimo potenziale. Lo consiglio a un pubblico non esperto di vino rosso barbera che vuole capire come dovrebbe essere una barbera tradizionale del territorio fatta come si deve.

Vino barbera Laudana Nizza DOCG 2019, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino profondo appena semitrasparente, consistente. Al naso è delicato ed elegante con note di amarena sotto spirito, cacao, polvere di caffè molto tostato, susina, gelso nero. In bocca ha una enorme acidità, una buona struttura e una grande sapidità che oscurano morbidezza e calore. Anche questo ha un buon potenziale di evoluzione in bottiglia in quanto ha bisogno ancora di almeno un anno per essere pronto da bere e con 2-3 anni raggiungerà la sua massima espressione. Persistente gusto di caffè.

Vino barbera cantina Vinchio vaglio

Vino Barbera d’Asti DOCG Superiore Vigne Vecchie 2017, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino quasi impenetrabile, molto consistente. Al naso delicato ed elegante con note di spezie dolci come cannella, cioccolato al latte, viola, marasca, caffè zuccherato e sottobosco. In bocca è morbido, ma anche molto fresco e con un tannino che deve ancora arrotondarsi. Molto sapido e strutturato, si sente distintamente il legno. Finale persistente di note legnose. Per me questo vino rosso barbera è stato una delle due punti di diamante della degustazione.

Ora puoi comprare il mio libro Sommelier: il manuale illustrato o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Libro “Sommelier: il Manuale Illustrato” Ed. Speciale 2022

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(134 recensioni dei clienti)

 38,00 IVA inclusa!

Disponibile (ordinabile)

IN OMAGGIO, solo per chi compra il mio libro su questo blog, una copia della Prima Edizione da Collezione della mia Guida Vini Spumanti "500 Bolle in 500", prezzo di copertina 25,30 €. [Fino ad esaurimento scorte]

Vino barbera cantina Vinchio vaglio

Vino Barbera d’Asti DOCG Superiore Sei vigne Insynthesis 2016, Vinchio Vaglio

Si presenta rosso rubino quasi impenetrabile, molto consistente. Al naso è molto opulento e intenso con note di cioccolato, pepe nero, liquirizia, rabarbaro, inchiostro e confettura di gelso nero. In bocca è freschissimo e il sentore di liquirizia si fa dominante e dura a lungo. Strutturato, sapido, abbastanza morbido e con un lungo potenziale di affinamento in bottiglia anche se è già godibile da ora. Sicuramente il mio vino preferito della  batteria… e vedrai che chicche di farò scoprire nel mio prossimo articolo!

Grazie al presidente di Vinchio Vaglio Lorenzo Giordano e a tutti quelli che sono intervenuti durante la degustazione. E complimenti per la cura dei dettagli, dalla borsa alla cartella stampa alla penna, tutto in tinta di una bellissima ed elegante tonalità di grigio.

Cheers 🍷

Chiara

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com