Autoctono si nasce 2023 organizzato da Go Wine all’Hotel Melià di Milano è stato come sempre un evento altamente interessante per trovare qualche chicca e avere qualche conferma. Dopo averti condiviso i miei appunti di degustazione dei vini di Emilio Bulfon, ti presento gli altri 7 vini che mi sono piaciuti di più. I vini sono presentati in ordine di assaggio.

Autoctono si nasce 2023 #1: Valtellina Superiore DOCG 2009 – Le Strie ❤️❤️

Ho pensato di cominciare i miei assaggi con un produttore della Valtellina che non conoscevo, memore della mia bellissima esperienza a Livigno.

Si presenta di un bel colore rosso granato brillante e trasparente. Al naso è caratteristico, delicato, fine ed elegantissimo. In bocca è strepitoso, coerente, strutturato e sapido, con un lungo finale amaricante.

Autoctono si nasce 2023 Valtellina le strie

Autoctono si nasce 2023 #2: Sforzato di Valtellina DOCG 2015 – Le Strie ❤️

Si presenta di un bel rosso granato trasparente, consistente. Al naso è delicato ed elegante con note ben riconoscibili di inchiostro, caffè tostato, rabarbaro e liquirizia. In bocca è coerente, morbido, freschissimo e molto equilibrato. Ha molti anni davanti a sé in cui può solo migliorare.

Autoctono si nasce 2023 sforzato di Valtellina le strie

Autoctono si nasce 2023 #3: “Anima d’annata”, Erbaluce di Caluso DOCG 2019 – Cantina La Masera ❤️+

Si presenta giallo paglierino brillante, consistente. Al naso è molto buono, elegante, fine e caratteristico con note di camomilla, miele, salvia  e un finale citrino. In bocca è morbido, freschissimo, molto sapido, strutturato e lungo.

Autoctono si nasce 2023 la Masera

Ora puoi iscriverti alla mia newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Autoctono si nasce 2023 #4: “Macaria”, Erbaluce di Caluso DOCG 2019 – Cantina La Masera ❤️

Stesso vino precedente, ma con un affinamento in legno che lo rende più grasso, opulento, con note di vaniglia, pesca bianca, scorze d’arancia candite con cioccolato bianco. In bocca è molto morbido, elegante e strutturato.

Autoctono si nasce 2023 la Masera erbaluce

Autoctono si nasce 2023 #5: “Moar”, Santa Maddalena Alto Adige DOC 2021 – Kellerei Bozen ❤️

Si presenta rosso rubino brillante e trasparente. Al naso è delicato, non particolarmente complesso e piacevolmente speziato. In bocca è fresco, morbido, coerente, abbastanza strutturato e dotato di grande bevibilità. Un vino “da merenda” di cui un calice tira l’altro.

Autoctono si nasce moar bozen

Ora puoi comprare il mio libro Sommelier: il manuale illustrato o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Libro “Sommelier: il Manuale Illustrato” Ed. Speciale 2022

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro.

(386 recensioni dei clienti)

 38,00 IVA inclusa!

Disponibile su ordinazione

Autoctono si nasce 2023 #6: “Taber”, Lagrain Riserva Alto Adige DOC 2020 – Kellerei Bozen ❤️❤️+

​Si presenta rosso rubino impenetrabile e concentrato. Al naso Tanto frutto, tanta spezie, una piacevolezza infinita nonostante il tannino importante. Morbido, ma anche molto tannico, fresco e strutturato. Pur essendo giovane, non pecca di gioventù. Qui gli appunti di degustazione di tutti i Lagrain della Cantina Bozen.

Bozen lagrain autoctono si nasce 2023

Autoctono si nasce 2023 #7: “Fiorduva”, Costa d’Amalfi DOC 2020 – Marisa Cuomo ❤️+ (meriterebbe un cuore in +, ma mi frena un po’ il prezzo)

Si presenta giallo oro brillante, consistente. Al naso è molto intenso ed elegante, con note di albicocca, dattero, cedro candito e fiori di acacia che sfumano in accenti citrini e minerali. In bocca è coerente, morbido, piacevole, elegante e strutturato. Lungo finale di cedro candito.

Fiorduva Marisa cuomo autoctono si nasce 2023

Anche questo primo Autoctono si nasce 2023 si è concluso con ottime degustazioni e spero di averti ispirato qualche buon assaggio.

Cheers 🍷

Chiara

P.S. Ti consiglio di leggere anche questi appunti di degustazione:

error: Questo contenuto è protetto da copyright ©Chiara Bassi perlagesuite.com
it_ITIT